C.S. KARATE CLUB CASAMASSIMA


Vai ai contenuti

Menu principale:


Il karate uno sport completo per tutti

Il Karate

Il karate uno sport completo e per tutti


Il karate non può essere considerato uno sport violento. Da arte marziale qual'era è stato trasformato in disciplina sportiva completa e praticabile da chiunque e ad ogni età.
Per il karate si è avuta un'evoluzione molto simile a quella verificatasi per la scherma. Anche questa era un'arte marziale praticata per ferire o comunque mettere fuori combattimento l'avversario, con l'avvento e la diffusione delle armi da fuoco, questa funzione è progressivamente venuta meno fino a scomparire del tutto, la scherma è divenuta così una disciplina sportiva.
Stessa cosa è avvenuta per il karate che è divenuta una disciplina sportiva in cui il fine non è più quello di mettere fuori combattimento l'avversario, bensì di sviluppare, attraverso tecniche di difesa e di attacco, le capacità motorie coordinative e condizionali dell'atleta.
Il Karate è uno sport completo, che usa sia gli arti superiori che quelli inferiori, che ha una gestualità molto varia e soprattutto che può essere praticato in tutta sicurezza e nel rispetto dell'altro.

Il karate rappresenta una disciplina sportiva completa, sia per i giovani che per gli adulti, oltre che un validissimo metodo di difesa personale. La pratica costante del karate favorisce la coordinazione dei movimenti sviluppando i riflessi, migliora il tono muscolare e l'efficienza dell'apparato cardio-respiratorio grazie anche alla necessaria ginnastica preparatoria al gesto tecnico. Per i bambini in età evolutiva, rappresenta un utilissimo aiuto per favorire una crescita armonica al riparo da difetti posturali che la vita sedentaria comporta. Per l'adulto non solo è una ginnastica completa, un aiuto a mantenere negli anni una buona efficienza neuromuscolare, ma anche un allenamento alla concentrazione e uno stimolo alla salute mentale

Il karate ha due approcci diversi il kata ed il kumite.

  • Il kata è un combattimento reale, contro avversari immaginari, eseguito singolarmente e a squadre in composizioni prestabilite o libere. La valutazione avviene secondo parametri quali: qualità della tecnica, kime "inteso come fissaggio della tecnica", ritmo, potenza ed espressività.
  • Il kumite è un combattimento eseguito in coppia che richiede le seguenti abilità tecniche e tattiche:

1) Controllo degli attacchi (non deve essere assolutamente compromessa l'incolumità degli atleti);
2) Padronanza simmetrica (bilaterale) delle azioni;
3) Strutturazione spazio temporale (corretto uso della distanza e della scelta di tempo);
4) Tattica (organizzazione, razionalità, creatività del comportamento in fase di difesa e di attacco).

Nello sport ogni atleta interagisce con l'ambiente nell'esecuzione della sua prestazione, il che implica ovviamente l'attivazione di processi mentali(funzioni che il cervello esegue per acquisire informazioni dall'ambiente circostante, per analizzarle e compararle con altre precedentemente memorizzate, per decidere una eventuale risposta motoria, programmarla e per controllarne l'esecuzione).

Le discipline sportive vengono distinte in base alla provenienza delle informazioni da elaborare; la fonte di tali informazioni può essere sia esterna (ambiente) che interna (informazioni provenienti dai propriocettori o dalle rappresentazioni cognitive).

In base a tale criterio le discipline sportive vengono classificate come:

  • Open-Skill (con molte variabili e possibilità di scelta l'atleta interagisce con un ambiente in continuo mutamento la vittoria dipende dalla capacità di imporre la tattica, sfruttando le caratteristiche proprie e quelle dell'avversario, in un gioco di mosse e contromosse);
  • Closed-Skill (senza possibilità di scelta, l'attenzione è focalizzata al controllo del gesto tecnico).


Esempi di sport Open-Skill sono il calcio, la scherma, il basket, la lotta, il tennis, il KUMITE nel karate, etc.
Esempi di sport Closed-Skill sono la ginnastica artistica, il pattinaggio artistico a rotelle e su ghiaccio, i tuffi, il KATA nel karate, etc.


Per concludere, il karate per la completezza della preparazione fisica che fornisce (sviluppo delle capacità motorie coordinative e condizionali, in particolare, mobilità articolare, forza rapidità e resistenza mista "aerobica - anaerobica alternata") e per l'attivazione di entrambi i tipi di processi mentali (open skill e closed skill), è a tutti gli effetti uno sport completo.

attiva skills mentali quali:
Rispetto delle regole, Attenzione, Concentrazione, Memoria di schemi, Controllo emotivo, Coordinazione.



Pagina Iniziale | Chi Siamo | Il Karate | Il Karate Tecnica | Risultati agonistici | Galleria Multimediale | Informazioni Utili | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu